Skip to content Skip to footer

X Festival Biblico – Tutti gli eventi di Presenza Donna

DIO E LE DONNE SI RACCONTANO
La Bibbia e le donne

Tutti gli eventi del X festival Biblico curati da Presenza Donna e dal CTI



Clicca QUI per leggere l’articolo di Marinella Perroni dedicato a “Dio e le donne si raccontano” pubblicato dalla rivista “Vita Pastorale” (luglio 2014).

Allegati a questo articolo (a fondo pagina) i file scaricabili in formato pdf degli articoli dedicati a Festival e Coordinamento Teologhe Italiane.

——————————————————————————————–

lunedì 2 giugno
15.00

LE APOSTOLE RI/VELATE
Storie più o meno apocrife

Cristina Simonelli, patrologa e presidente CTI

Rileggere la tradizione biblica, anche quella apocrifa, permette di riscoprire le storie di donne che, come ogni lettore e discepolo, nel testo trovano ispirazione e ritrovano se stesse, scoprendosi lettrici ma soprattutto chiamate all’annuncio. la riflessione su queste apostole permette di illuminare con elementi di sicura attualità la posizione e la creatività della odnna nella vita della Chiesa e del mondo oltre a far conoscere la lettura e rilettura di fonti apocrife spesso sconosciute.


      

———————————-———————————————————-

domenica 1 giugno
16.30

CORPO A CORPO: LA BIBBIA E LE DONNE
Presentazione del progetto internazionale “La Bibbia e le donne”

Mercedes Navarro Puerto, teologa
Sergio Tanzarella, casa editrice Il pozzo di Giacobbe
Nuria Calduch-Benages, biblista
Adriana Valerio, storica e teologa

“Donne e Bibbia” è stato un binomio segnato nei secoli da conflitti e opposizioni. oggi, grazie all’interpretazione di genere, è possibile individuare percorsi alternativi capaci di riconsegnare una nuova narrazione del testo sacro. Chi sono le donne raccontate nella Bibbia? Sono donne capaci di sfidare i potenti del empo e di ricoprire un ruolo cruciale nella storia della salvezza. Donne che parlano ora a noi aprendo a questioni di grande attualità.


 

——————————————————————————————–
domenica 1 giugno
10.00

WO/MEN AT WORK NEI LUOGHI COMUNI
Cantiere teologico

La condizione attuale impone un’ulteriore riflessione su differenza/gender, che più che mai sembra impigliarsi attorno al tradizionale concetto di natura. La questione ci interessa in sè e anche per il rischio di costruzione di eresia che la sta accompagnando, mentre chiederebbe piuttosto pluralità di processi e non già staticità di definizioni. Per questo vorremmo introdurre il dibattito passando attraverso alcuni nodi, messi alla prova della plurità dei modelli. Li indichiamo come “luoghi comuni”: in senso teologico, nel senso di posti frequentati insieme, nel senso retorico e letterario di topoi.

 

L’immagine del cantiere ben
rappresenta il lavoro di questa mattinata, nella quale gli interventi di Stella
Morra, Lucia Vantini, Rita Torti e Giancarla Codrignani, introdotte da Cristina
Simonelli, hanno proposto suggestioni, interrogativi, prospettive intorno ai
concetti di natura, modello antropologico, genere. I diversi e interessanti
contributi hanno evidenziato le ambiguità del linguaggio e la difficoltà di
giungere a definizioni chiare e condivise in ambiti che stanno attraversando
una fase di grande evoluzione. Sono state poste le premesse per una riflessione
ulteriore: nuovi percorsi si prospettano in un tempo di passaggio, di guadi già
superati e di guadi che chiedono di essere affrontati.