Skip to content Skip to footer

Incontro cristiano-islamico il 28 ottobre

Giovedì 28 ottobre si tiene a Vicenza l’incontro cristiano-islamico sul tema “L’uomo responsabile della terra”. A differenza degli scorsi anni la manifestazione è ospitata dai cristiani nel chiostro di S. Lorenzo, con inizio alle ore 20.45 ed ingresso da piazza S. Lorenzo, 4.

Nel programma si alternano riflessioni islamiche e cristiane, testimonianze, interventi finalizzati a ridestare la responsabilità di un pianeta surriscaldato e sempre più inquinato. Da più parti si ritiene che il tempo è ormai scaduto e soltanto un’azione collettiva può in parte salvarci da una catastrofe annunciata. Perché l’incontro cristiano-islamico ha assunto a tema l’ecologia? Si ritiene che una soluzione possa essere trovata solo a partire da una assunzione collettiva di responsabilità e che, come osserva Hans Kung, solo le religioni possono motivare le coscienze.

Nell’incontro quest’anno di Vicenza le riflessioni introduttive sono presentata dal predicatore islamico Lemkhannet Abderrazak e dalla già responsabile nazionale Scout Agesci Barbara Battilana. Le conclusioni sono riservate a mons. Giuseppe Dal Ferro delegato diocesano per l’ecumenismo e il dialogo e al dott. Aarif Elgalal, iman di Vicenza.
Promotori dell’iniziativa sono il Centro culturale islamico Ettawba, la Diocesi di Vicenza con l’adesione del consiglio provinciale islamico, del Centro ecumenico Eugenio IV, della Chiesa metodista di Vicenza, degli uffici Migrantes e Caritas, dell’Azione Cattolica vicentina, dell’Associazione Presenza Donna e dello CO.RE.IS italiana.

Leave a comment