Le opere di Max Hirzel esposte dal 2 al 16 ottobre in libreria Galla

  • 25.9.2019
Mercoledì 2 ottobre alle 18.00 avrà luogo l'inaugurazione della mostra fotografica "Corpi migranti", e interverranno il fotografo Max Hirzel e Giacomo Peretto. L'evento si terrà presso la libreria Galla (corso Palladio 11, Vicenza) dove la mostra sarà poi esposta e visitabile fino al 16 ottobre secondo gli orari della libreria (tutti i giorni, 9-20).

IL PROGETTO - "Corpi migranti” è un reportage fotografico che documenta un angolo poco indagato del fenomeno immigrazione: la gestione della morte e dei corpi dei migranti deceduti in mare e recuperati. Sepolture, lavoro di identificazione, il lutto impossibile delle famiglie dei dispersi. È stata definita "fotografia chirurgica”. Con una prospettiva inusuale e immagini lontane da ciò che l'immaginario collettivo è abituato a vedere, questo lavoro consente di guardare al tema con altri occhi, andando oltre l'attuale dicotomia tra "pro” e "contro” l'immigrazione; le fotografie, le storie che stanno dietro, portano a guardare noi stessi come davanti a uno specchio e a interrogarci sulle nostre convinzioni e su quale società vogliamo essere, ora e in futuro.
Il lavoro "Corpi migranti”, pubblicato in Francia, Germania, Spagna, Inghilterra e Italia, nel 2018 è secondo classificato al premio Visa dell'Ani (Association Nationale Iconographes) al Festival Visa pour l'Image di Perpignan. Esposto a Parigi all'Ecole de Photographie des Gobelins, a Londra alla P21 Gallery e in diverse città italiane.

MAX HIRZEL - Diplomato in fotografia all’I.E.D. di Milano, ha realizzato reportage in diversi paesi di Africa e Medio Oriente, ma anche India e Brasile, Polonia ed Estonia, senza tralasciare l’Italia, dove si è concentrato il suo lavoro negli ultimi anni. Dal 2012 è membro dell’agenzia francese Haytham Pictures, distribuita da REA. Vanta pubblicazioni su riviste di più paesi, tra cui The Guardian, 6Mois, Polka Magazine, Der Spiegel, Al Jazeera, BBC on line, Il Venerdì di Repubblica, Internazionale, Sportweek, Pelèrin, Le Nouvel Obs, l’Humanité, Le Point, La Croix.

La mostra viene proposta in occasione della Giornata mondiale del migrante e del rifugiato e della Giornata della memoria e dell'accoglienza, e nasce dalla collaborazione di: Associazione Centro Astalli Vicenza, Associazione Presenza Donna, Migrantes (Vicenza), Caritas diocesana vicentina, Chiesa evangelica metodista di Vicenza, ACLI Vicenza, Unità pastorale Porta Ovest in Vicenza, Cooperativa Pari Passo, Agesci zona Vicenza Berica, La Voce dei Berici, Centro Culturale San Paolo, Non Dalla Guerra, Refugees Welcome Italia, Libreria Galla.
 
In allegato il dépliant da scaricare e diffondere.
 

©2015 Associazione Centro Documentazione e Studi “Presenza Donna”, Contrà Mure Pallamaio 23, 36100 - Vicenza - P.IVA: 02540700248

User Login
Non sei registrato? fallo ora!